I mutui di Intesa San Paolo 2018: tutte le novità

Intesa Sanpaolo è il primo gruppo italiano sia in termini di capitalizzazione che di sportelli presenti sul territorio e quota sul mercato; quando ci si mette alla ricerca di un finanziamento è quindi impossibile non prendere in considerazione le proposte dei suoi istituti; tra conferme e novità facciamo un riepilogo dei mutui di Intesa SanPaolo disponibili in questo 2018.

La gamma dei mutui di Intesa San Paolo

Al momento la gamma dei mutui di Intesa San Paolo è composta da otto differenti prodotti:

Mutuo Domus per l’acquisto della casa

Permette di ottenere importi fino al 95% de valore dell’immobile, con durate che possono arrivare a 30 anni; si può scegliere tra tasso fisso e tasso variabile, ma si può anche fare una combinazione delle due soluzioni; sono previste condizioni vantaggiose per i giovani con meno di 35 anni (possibilità di richiedere importi fino al 100% del valore dell’immobile, con durate che possono arrivare fino a 40 anni) e la flessibilità è garantita con la possibilità di variare la durata del rimborso e di sospendere il pagamento della rata (fino ad un massimo di tre volte). I costi di istruttoria variano da un minimo di 50 ad un massimo di 1.150 euro, le spese di perizia possono andare da 320 a 4.450 euro, i sopralluoghi per lo stato di avanzamento dei lavori costano da 130 a 155 euro. L’imposta sostitutiva ammonta allo 0,25% sei si acquista una prima casa e al 2% negli altri casi.

Mutuo Domus per la surroga

Permette di sottoscrivere un nuovo mutuo per la casa al posto di quello precedente stipulato con un’altra banca, per un importo pari al debito residuo (si può arivare fino al 95% del valore dell’immobile). Non ci sono costi per il trasferimento del mutuo, si possono scegliere la durata del finanziamento e il tipo di piano di rimborso (con tasso fisso o con tasso variabile) e, in caso di necessità, è prevista l’opzione di sospensione dei pagamenti fino ad un massimo di sei mesi di fila (la sospensione dei pagamenti si può attivare al massimo tre volte). La durata del finanziamento può arrivare fino a 30 anni.

Mutuo Domus per la ristrutturazione della casa

Con questo finanziamento si possono ottenere importi fino all’80% del valore dei lavori di ristrutturazione che richiedono una concessione edilizia (con un tetto massimo di 100.000 euro) e il piano di rimborso può durare fino a 30 anni. Si può scegliere tra tasso fisso e tasso variabile e sfruttare la sospensione delle rate (fino ad un massimo di tre volte). Per quanto riguarda spese di istruttoria, di perizia e imposta sostitutiva vale quanto detto per il mutuo di Intesa San Palo relativo all’acquisto della casa. È obbligatorio sottoscrivere una polizza incendio (il cliente può scegliere se accettare la soluzione proposta dall’istituto o se rivolgersi ad altre compagnie).

Mutuo Domus per il rifinanziamento

È la soluzione studiata per chi ha già un finanziamento in corso e vuole sostituirlo con uno a condizioni più vantaggiose, magari ottenendo anche la liquidità necessaria per estinguere tutti i prestiti in essere o per sostenere nuove spese. In questo modo si può scegliere una nuova durata del finanziamento (che può arrivare fino a 30 anni) e avere un’unica rata al posto dei diversi impegni mensili per i prestiti precedenti. Gli importi erogati possono arrivare fino all’80% del valore dell’immobile coperto dal finanziamento (con un tetto massimo di 400.000 euro), è possibile scegliere tra tasso fisso e tasso variabile.

Mutuo Domus per le spese e gli investimenti

Qui parliamo del finanziamento adatto per la realizzazione dei propri sogni (per fare alcuni esempi la banca fa riferimento all’acquisto di una casa all’estero o di una barca, ma anche l’iscrizione al corso presso un’importante università). Si possono ottenere importi fino al 70% del valore del progetto (che può riguardare beni materiali o beni immateriali), con un tetto massimo di 400.000 euro. Il mutuo può avere una durata di 30 anni e si può scegliere tra tasso fisso e tasso variabile.

Mutuo Giovani

Chi ha meno di 35 anni e vuole acquistare la sua prima caso ha diritto ad un finanziamento a condizioni vantaggiose: può ottenere fino al 100% del valore dell’immobile, beneficiare gratuitamente delle opzioni di flessibilità (modifica della durata del rimborso, sospensione dei pagamenti), beneficiare di rate leggere composta dalla sola quota interessi durante i primi anni. IL mutuo può essere richiesto anche da lavoratori con contratti atipici o a tutele crescenti. Il mutuo giovani può durare fino a 40 anni e può essere a tasso fisso o a tasso variabile.

Mutuo in tasca

Possiamo tranquillamente inserire questo prodotto tra mutui di Intesa San Paolo, ma in realtà si tratta di un servizio che permette al cliente di conoscere in anticipo l’ìmporto che la banca è disposta a concedere prima ancora di cercare casa. La proposta è valida per sei mesi, durante i quali il cliente può trovare l’immobile dei suoi sogni e richiedere il finanziamento. La delibera che cnferma l’importo massimo che la banca è doisposta a concedere è gratuita; si può avere fino all’80% del valore dell’immobile (fino al 95% se il richiedente è un giovane sotto i 35 anni) ed è possibile richiedere un anticipo fino al 10% per poter affrontare le prime spese. Il finanziamento proposto può essere a tasso fisso o a tasso varibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *