Forse in tanti non ci credono, ma la domanda di prestiti online da 3000 euro è abbastanza alta: non tutti quelli che vanno alla ricerca di un finanziamento hanno bisogno di cifre particolarmente alte. Può capitare infatti che si decida di rivolgersi a banche e finanziare per ottenere importi abbastanza contenuti, ma che permettano di gestire con maggiore serenità e tranquillità una spesa o un periodo in cui c’è necessità di liquidità. Vediamo come è possibile ottenere prestiti di questo tipo, scopriamo come effettuare il calcolo della rata e diamo un’occhiata alle proposte presenti sul mercato per capire quali sono le migliori per condizioni applicate e tempi di restituzione.

Quali sono le proposte migliori relative a prestiti online da 3000 euro

La richiesta di prestiti online da 3000 euro permette di entrare in possesso delle somme di cui si ha bisogno in tempi molto ristretti: la procedura si svolge interamente tramite internet e visto che la somma in ballo è abbastanza bassa la fase di istruttoria è molto più rapida. Sono davvero tanti gli istituti che erogano prestiti online di questo tipo: per trovare la soluzione migliore è necessario fare un confronto tra le varie soluzioni disponibili sul mercato. Per avere delle informazioni più dettagliate è possibile farsi un giro tra i siti web ufficiali delle banche e delle finanziarie (molte di loro permettono anche di ottenere un preventivo sfruttando un simulatore) oppure visitare i siti comparatori, che con un’unica ricerca consentono di fare un paragone immediato tra molte soluzioni.

Proprio utilizzando uno di questi siti è possibile scoprire che nel momento in cui scriviamo le proposte migliori relative ai prestiti online da 3000 euro sono quelle di:

  • Younited Credit, che con il suo prestito personale permette di ottenere 3000 euro da restituire in 60 mesi con rate da 58,75 euro; con il TAN fisso al 4,63% e il TAEG al 6,74% il cliente dovrà in tutto versare 3.525 euro;
  • Cofidis, che con il suo prestito personale permette di ottenere 3000 euro da restituire in 60 mesi con rate da 58,35 euro; con il TAN fisso al 6,25% e il TAEG al 6,77% il cliente dovrà in tutto versare 3.525 euro;
  • ConTe, che con il suo prestito personale permette di ottenere 3000 euro da restituire in 60 mesi con rate da 58,81 euro; con il TAN fisso al 4,63% e il TAEG al 6,78% il cliente dovrà in tutto versare 3.529 euro;
  • Findomestic, che con il suo prestito Credito I Tuoi Progetti permette di ottenere 3000 euro da restituire in 60 mesi con rate da 60,33 euro; con il TAN fisso al 7,65% e il TAEG al 7,92% il cliente dovrà in tutto versare 3.620 euro;
  • Compass, che con il suo prestito personale permette di ottenere 3000 euro da restituire in 60 mesi con rate da 64,23 euro; con il TAN fisso al 9,90% e il TAEG all’11,72% il cliente dovrà in tutto versare 3.924 euro.

Tempi di restituzione, calcolo della rata e tassi applicati

Ma quella di 60 mesi non è l’unica durata disponibile del piano di rimborso: sfruttando i simulatori presenti sui siti web di molte banche e finanziarie è possibile scoprire tutte le combinazioni di importo della rata e durata del prestito tra cui scegliere. Per capire come funzionano questi simulatori che permettono di calcolare l’importo della rata andiamo a vedere il sito di Agos, altra finanziaria molto nota e presente su tutto il territorio italiano. È sufficiente andare su www.agos.it per trovare in homepage questo calcolatore: bisogna selezionare l’importo che si intende richiedere ed il gioco è fatto:

per quanto riguarda un prestito da 3000 euro richiesto online i tempi di restituzione possibili sono

  • 6 mesi, con rate da 508,64 euro, con TAN 5,91% e TAEG 6,07%;
  • 9 mesi, con rate da 341,58 euro, con TAN 5,90% e TAEG 6,07%;
  • 12 mesi, con rate da 258,06 euro, con TAN 5,90% e TAEG 6,07%;
  • 15 mesi, con rate da 207,96 euro, con TAN 5,91% e TAEG 6,07%;
  • 18 mesi, con rate da 174,56 euro, con TAN 5,91% e TAEG 6,07%;
  • 21 mesi, con rate da 150,71 euro, con TAN 5,91% e TAEG 6,07%;
  • 24 mesi, con rate da 132,83 euro, con TAN 5,91% e TAEG 6,07%;
  • 36 mesi, con rate da 91,13 euro, con TAN 5,90% e TAEG 6,07%.

I simulatori hanno tutti un funzionamento abbastanza simile: Findomestic richiede anche di indicare il progetto che si intende realizzare, ma per il resto non cambia granché; per un prestito online di 3000 euro richiesto per “progetti vari” si può scegliere tra i seguenti tempi di restituzione:

  • 18 mesi, con rate da 175,40 euro, con TAN 6,48% e TAEG 6,68%;
  • 24 mesi, con rate da 133,60 euro, con TAN 6,47% e TAEG 6,66%;
  • 30 mesi, con rate da 108,60 euro, con TAN 6,48% e TAEG 6,68%;
  • 36 mesi, con rate da 91,90 euro, con TAN 6,46% e TAEG 6,66%;
  • 42 mesi, con rate da 80,00 euro, con TAN 6,46% e TAEG 6,65%;
  • 48 mesi, con rate da 71,10 euro, con TAN 6,46% e TAEG 6,66%;
  • 54 mesi, con rate da 65,90 euro, con TAN 7,69% e TAEG 7,96%;
  • 60 mesi, con rate da 60,40 euro, con TAN 7,70% e TAEG 7,97%;
  • 66 mesi, con rate da 55,90 euro, con TAN 7,69% e TAEG 7,97%;
  • 72 mesi, con rate da 52,10 euro, con TAN 7,65% e TAEG 7,93%.

Come ottenere i prestiti online da 3000 euro: requisiti e documenti

Una volta individuata la soluzione che si ritiene migliore è possibile procedere con la richiesta del prestito online da 3000 euro: dopo aver selezionato l’opzione preferita basta cliccare su Richiedi il finanziamento (il nome del bottone può cambiare leggermente da un sito all’altro) per avviare la procedura di richiesta, che prevede la compilazione di alcuni moduli e il caricamento dei documenti necessari. Durante la fase di richiesta bisogna assolutamente avere a portata di mano un documento di identità, il codice fiscale e il documento di reddito, che può essere sia la busta paga del lavoratore dipendente che la dichiarazione dei redditi del lavoratore autonomo o il cedolino della pensione del pensionato. Controllando questi documenti e facendo un controllo sulle banche dati a loro disposizione le finanziarie e le banche si accertano della presenza di tutti i requisiti richiesti:

  • bisogna aver la residenza in Italia;
  • bisogna avere almeno 18 anni al momento della richiesta e non più di 75 anni alla fine del piano di rimborso;
  • bisogna percepire un reddito dimostrabile;
  • non bisogna risultare cattivo pagatore o protestato.

La risposta alla domanda di finanziamento arriva nell’arco di 24 o 48 ore: se è positiva non bisogna attendere molto per ricevere i 300 euro richiesti sul proprio conto corrente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *