Yahoo chiude a -0,2% a causa del calo dell’utile

Yahoo chiude con un leggero ribasso il primo periodo della seduta finanziaria, con il titolo che registra un calo dello 0,2% e si attesta al valore di 37,65 dollari per azione.

Il valore di chiusura ha risollevato la caduta iniziale del prezzo del titolo, il quale ha toccato come minimo della giornata il costo di 37,50 dollari ad azione. La capitalizzazione della società è di circa 35,7 miliardi di dollari.

A determinare il leggero ribasso del valore delle azioni Yahoo è stata la previsione degli analisti di mercato di un utile inferiore rispetto a quello dello stesso periodo del precedente anno. In attesa dei dati ufficiali condivisi dalla direzione della società, gli analisti prevedono un guadagno di dieci centesimi per azione, contro i quindici centesimi per azione del 2015, con una previsione di fatturato di 1,08 miliardi, in calo del 13% rispetto allo scorso anno.

Ciò su cui gli analisti si stanno focalizzando maggiormente è il settore vendite, con particolare attenzione alle vendite in campo Internet. Da tenere sotto i riflettori sono anche le quote che la società possiede di Alibaba Group e la filiale giapponese Yahoo Japan.

Un altro aspetto di fondamentale importanza per gli analisti è l’indice mavens, il quale è stato proposto per la prima volta lo scorso anno ed è stato ideato per offrire un indice di crescita dei settori video, social, native e mobile. Nel primo trimestre del 2016 l’indice mavens è cresciuto del 6,8%, una crescita molto rallentata se confrontata con l’aumento del 26% dell’ultimo trimestre del 2015, con la crescita del 43% del terzo trimestre dello scorso anno e del 60% nel secondo trimestre del 2015.

Anche la crescita rallentata dell’indice mavens ha spinto gli analisti ad ipotizzare una riduzione dell’utile, con un fatturato in calo del 13% ed un guadagno per azione di 10 centesimi contro i 15 del 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *