Borsa di Tokyo in ripresa, male Softbank

Ha chiuso in positivo l’indice Nikkei della borsa di Tokyo a 16.723,31 punti, registrando un rialzo di 1,37 punti percentuali. Il mercato giapponese riapre dunque al rialzo la sua sessione finanziaria, dopo un weekend di stop più lungo del normale, dettato dalla festa nazionale svoltasi nella giornata di ieri.

I giorni difficili per lo yen, il quale sta vivendo un trend al ribasso e sta perdendo potere nei confronti delle altre valute monetarie, hanno spinto ad un aumento dell’indice Nikkei. La Borsa di Tokyo ha registrato la serie più lunga di chiusure positive degli ultimi nove mesi ed ha toccato il valore massimo dell’ultimo mese e mezzo, un importante risultato per l’economia giapponese.

La chiusura positiva della borsa di Tokyo è affiancata però da un crollo del titolo Softbank che ha perso oltre il 10% del suo valore. A determinare il ribasso del valore di Softbank è stata la notizia dell’acquisizione di ARM Holdings, operazione che nel complesso è costata circa 29 miliardi di euro. Gli investitori temono che la società possa incrementare nei prossimi mesi il suo già alto debito e questo non ha contribuito a stabilizzare il valore del titolo societario.

Il titolo Nintendo sta invece vivendo un trend indubbiamente positivo, grazie al grandissimo successo ottenuto dal gioco Pokemon GO, che ha conquistato milioni di giocatori in tutto il mondo in pochissimi giorni. Il titolo dell’azienda di Tokyo ha guadagnato un ulteriore 10%, trainando con sè anche le altre aziende che hanno stretto accordi di sponsorizzazione con la Nintendo. Un esempio è il titolo McDonald’s Holding Japan che ha aumentato il suo valore quasi del 10% grazie alla scelta di offrire regali Pokemon con gli Happy Meals.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *