Criptovalute: ecco quali sono tutte quelle attualmente sul mercato

Qualche tempo fa il grande exploit del Bitcoin ha attirato l’attenzione della gente sulle criptovalute: con il passare dei giorni (e con i netti passi indietro della valutazione della più famosa moneta virtuale) l’interesse del popolo su questo argomento è un po’ scemato, ma questo discorso non vale per le persone interessate agli investimenti e al trading. Ma quali sono tutte le criptovalute attualmente sul mercato?

RICHIEDI IL TUO PRESTITO

Quali sono le criptovalute attualmente su mercato?

Lanciamo subito un dato statistico per fare capire come mai sarebbe difficile elencare in un unico articolo quali sono tutte le criptovalute attualmente sul mercato: un po’ di tempo fa il Parlamento europeo aveva azzardato una stima sul numero di monete virtuali, affermando che ne fossero in circolazione più di 1.500. Sono tantissime, quindi ci limiteremo a fare una lista di quelle che per capitalizzazione o per potenzialità possono essere le più interessanti.

Non potevamo non cominciare con la madre di tutte le criptovalute, ovvero il Bitcoin (BTC): mentre scriviamo ha una valutazione di 3.587,8 dollari (siamo ben lontani dai valori toccati tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018). Per seconda citiamo quella che per molto tempo è stata presentata come la rivale numero uno del Bitcoin, ovvero l’Ethereum (ETH): il suo valore di 119,23 dollari è in ripresa rispetto all’ultimo mese, ma in clamoroso ribasso se confrontato a quello di dodici mesi fa (-88,3%).

Il Litecoin (LTC) oggi vale 30,61 dollari; il Ripple (Ripple) vale 0,32 dollari; l’ETC ha una valutazione di 4,28 dollari; il Dash ha un prezzo di 69,53 dollari; il valore attuale dello ZCash (ZEC) è di 52,36 dollari; il Monero (XMR) ha un valore di 44,54 dollari; il Bitcoin Cash (BCH) viene valutato 397,34 dollari. Quelle di cui abbiamo appena parlato sono le nove criptovalute principali: se si fa un paragone della loro valutazione attuale con quella di dodici mesi fa si nota che tute hanno perso tantissimo: il valore del Dash si è ridotto di più del 90%, ma a parte il Bitcoin, il Ripple e il Bitcoin Cash tutte le monete virtuali hanno perso più dell’80% del loro valore in un anno.

Che anno sarà il 2019 per le monete virtuali?

Ma se le performance degli ultimi mesi è stata così negativi, perché sono ancora tanti quelli interessati a conoscere quali sono le criptovalute presenti sul mercato? Forse perché secondo alcuni esperti del settore il 2019 potrebbe rivelarsi l’anno del grande rilancio delle monete virtuali, con una sempre maggiore diffusione della tecnologia blockchain e soprattutto una maggiore chiarezza normativa sull’argomento (cosa che potrebbe portare anche una maggiore stabilità su questo giovane, affollato e irrequieto mercato).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *