Per eseguire determinate operazioni è necessario conoscere le coordinate bancarie del beneficiario; quando si effettua un bonifico internazionale oltre al codice IBAN è necessario conoscere anche il codice BIC (o Swift), che permette di identificare l’istituto di credito del beneficiario. Cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta e vediamo come si fa il calcolo del codice BIC.

RICHIEDI IL TUO PRESTITO

Cos’è il codice BIC e come recuperarlo

Si parla sempre di codice BIC, a in realtà il suo nome completo sarebbe Bank Identifier Code: leggendo queste tre paroline chi mastica un po’ di inglese potrebbe aver capito a cosa serve, ovvero identificare la banca. Ad ogni istituto la Society for Worldwide Interbank Financial Telecomunication (il cui acronimo è SWIFT, altro nome con cui viene chiamato spesso il BIC) assegna un codice utilizzando lo standard ISO 9362. Ogni codice è formato da minimo 8 e massimo 11 caratteri alfanumerici ed è necessario conoscere quello della banca del beneficiario quando si effettuano dei pagamenti internazionali.

Di norma è il beneficiario a comunicare le sue coordinate bancarie a chi deve effettuare il pagamento: se il creditore siamo noi ma non conosciamo il nostro codice BIC non dobbiamo fare altro che recarci allo sportello della nostra banca e richiederlo; in alternativa, se non abbiamo voglia di uscire di casa e di fare la fila in banca, possiamo sempre connetterci ai servizi di home banking e recuperare da lì le nostre coordinate bancarie complete. Se invece noi siamo quelli che dobbiamo fare il pagamento e il beneficiario non è riuscito a comunicarci le sue coordinate bancarie cosa possiamo fare? È possibile fare il calcolo del codice BIC?

Come si fa il calcolo del BIC?

La prima cosa che può venire in mente è quella di chiamare il servizio clienti della banca del beneficiario e chiedere informazioni; in alternativa ci si potrebbe collegare al sito ufficiale della banca dove con ogni probabilità è possibile recuperare questo dato. Facendo una ricerca sul web è possibile trovare tantissimi siti che consentono di fare il calcolo del codice BIC online (basta inserire il paese e il nome della banca), ma per avere la certezza di non sbagliare è possibile risalire al codice BIC della banca del beneficiario connettendosi direttamente al sito web della società che assegna questi codici, la SWIFT.

Tramite la pagina https://www2.swift.com/bsl/ si può risalire al codice BIC di ogni istituto: basta inserire alcune informazioni (nome della banca, città e Paese) per ottenere il dato che ci occorre. Osservando il codice si può vedere come i primi quattro caratteri rappresentano il nome identificativo dell’istituto, i successivi due caratteri identificano la nazione (quindi per le banhe italiane il quinto e il sesto carattere saranno IT), seguiti da quelli che identificano la città e quelli che identificano la filiale (se il codice termina con XXX vuol dire che è il codice BIC degli uffici centrali dell’istituto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *