Il possesso di una macchina è una grande comodità, ma non tutti usano il loro mezzo con continuità durante l’arco dell’anno: se il proprietario sa che utilizzerà la sua vettura solo per un preciso periodo potrebbe prendere in considerazione la stipulazione di un’assicurazione temporanea. In questo caso ci occupiamo delle assicurazioni auto semestrali: quali sono le loro caratteristiche e quando si possono fare?

RICHIEDI IL TUO PRESTITO

Come funzionano e quando si possono fare le assicurazioni auto semestrali

Le polizze temporanee hanno una durata limitata, inferiore rispetto alla tradizionale annualità prevista dai normali contratti di RC auto (nel caso delle assicurazioni auto semestrali il periodo di copertura è pari a sei mesi). Si tratta di soluzioni particolari che possono risultare convenienti a quelle persone che hanno un mezzo, ma lo utilizzano solo per una determinata frazione dell’anno. Molto spesso si ricorre alle polizze temporanee per la moto (la maggior parte de centauri viaggiano sulla loro due ruote solo durante le belle stagioni e limitano la copertura assicurativa solo a questo periodo), ma in alcuni casi può essere conveniente anche per chi possiede un’auto.

Ovviamente la stipulazione di assicurazioni auto semestrali può essere conveniente solo se si ha la certezza che la vettura verrà utilizzata solo per un determinato periodo di tempo. Se si dovesse utilizzare li mezzo a polizza scaduta si andrebbe incontro a spiacevoli conseguenze (si va dalle multe, anche salate, per passare alla confisca del mezzo o azioni penali nei casi più gravi), quindi prima di stipulare il contratto bisognerebbe esseri certi al 100% delle proprie esigenze e bisogna anche ricordarsi che le assicurazioni auto semestrali non prevedono il periodo di comporto, ovvero i famosi quindici giorni di tolleranza che mantengono attiva la copertura anche dopo la scadenza della polizza annuale.

Quando costano le polizze temporanee?

Il premio che si deve pagare per un’assicurazione temporanea è sicuramente inferiore rispetto a quello che si sborserebbe per una tradizionale polizza annuale, però in proporzione il suo costo è maggiore; in altri termini: la durata della copertura è pari alla metà, ma il prezzo dell’assicurazione semestrale è più alto del 50% della polizza annuale (secondo un recente studio il costo medio di una polizza annuale in Italia è di circa 450 euro, mentre quello di un’assicurazione semestrale è di 250 euro). Anche le franchigie di solito sono più onerose. Il premio come sempre viene stabilito sulla base di diversi fattori (età del conducente, città di residenza, storia dei sinistri, classe di meritò…) e il costo complessivo aumenta ulteriormente se si decide di aggiungere alla copertura obbligatoria della RC Auto anche le cosiddette garanzie accessorie (Kasko, cristalli, furto e incendio e così via)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *