Anche se al giorno d’oggi gli strumenti di pagamento e di trasferimento di denaro sono sempre di più il vaglia postale continua ad essere molto utilizzato, anche perché nel corso degli anni questo servizio si è evoluto, avvicinandosi sempre di più al digitale. Ma per chi ancora non sa cos’è il vaglia postale andiamo a scoprire a cosa serve, come si compila e quali costi comporta.

RICHIEDI IL TUO PRESTITO

Cos’è e a cosa serve il vaglia postale: le tipologie e i costi

Il vaglia postale permette di trasferire somme di denaro in completa sicurezza, sia in territorio nazionale che verso altri paesi. Può essere effettuato anche da chi non ha un conto corrente e i titolari di Conto Bancoposta Online o conto BancoPosta clic possono richiederne l’emissione direttamente online tramite i loro computer. Parlare di vaglia postale è un po’ troppo generico, visto che esiste un’ampia gamma di servizi, ognuno dei quali ha delle proprie caratteristiche e dei costi ben precisi. Andiamo a conoscerli meglio.

Il Vaglia ordinario può essere considerata la versione base: viene richiesto in qualsiasi ufficio postale, viene consegnato nel giro di tre o quattro giorni e il beneficiario ha due anni di tempo per riscuotere le somme trasferite; il costo è di 6 euro (2,50 euro per chi i clienti BancoPosta con il servizio di internet banking attivo). Il vaglia veloce può esser richiesto senza conto corrente presso qualsiasi ufficio postale: il trasferimento di denaro è immediato ed è protetto da una password e il beneficiario ha 30 giorni di tempo per riscuotere le somme; il costo è di 10 euro. Con il vaglia circolare c’è la possibilità di consegnare personalmente il vaglia al beneficiario, che potrà incassarlo (in contanti oppure con un versamento sul suo conto corrente) presso qualsiasi ufficio bancario: non ci sono limiti per l’importo da trasferire ed il costo varia dai 3 ai 10 euro in base alla somma trasferita (l’operazione è gratis se si paga con addebito sul conto). Infine c’è il vaglia internazionale, che può essere disposto presso qualsiasi ufficio postale (anche senza conto corrente) e permette di inviare (e ricevere) denaro in tanti Paesi del mondo in tempi compresi tra i sette e i dieci giorni; il costo è di 6 euro.

Come si compila il vaglia

La compilazione del vaglia postale è molto semplice: vediamo come fare quella del vaglia ordinario. Sull’apposito modulo bisogna innanzi tutto barrare una crocetta per selezionare se si tratta di un vaglia postale o di un vaglia online; subito sotto bisogna indicare (sia in cifre che in lettere) la somma da trasferire, con la possibilità di selezionare o meno la clausola Non trasferibile. Scorrendo ancora verso il basso si devono selezionare gli eventuali servizi accessori a a pagamento (avviso di ricevimento e avviso di pagamento), poi si trovano gli spazi in cui vanno inseriti i dati del beneficiario e quelli del mittente (nome, cognome, indirizzo) e quello per le comunicazioni che il mittente vuole trasmettere al beneficiario. In basso si trova lo spazio per l’inserimento della password (solo per i vaglia online) e il riepilogo delle tariffe. In fondo al modulo il mittente deve apporre un paio di firme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *