Nintendo cambia rotta e chiude a -12%

Giornata negativa quella di oggi per la Nintendo, che ha chiuso con un ribasso del 12%, interrompendo la serie consecutiva di sessioni di mercato all’insegna del rialzo.

Nella giornata di ieri, comunque, il titolo aveva registrato l’ennesimo aumento, del 14,36% continuando una serie positiva di sette sedute iniziata con il lancio in America di Pokemon Go, il nuovo gioco che ha già conquistato milioni di appassionati.

Oltre ad aver registrato sette chiusure finanziarie positive consecutive, il gruppo Nintendo in queste sette sedute è stato anche in grado di raddoppiare la sua capitalizzazione, che attualmente si attesta a 4.500 miliardi di yen, i quali corrispondono a più di 38 miliardi di euro.

Anche il Nikkei 225, indice della Borsa di Tokyo, ha chiuso in negativo, registrando tuttavia solo un lieve ribasso di 0,25 punti percentuali. Nella giornata di ieri l’indice ha invece chiuso al rialzo, spinto anche da una perdita di potere della moneta nazionale.

La società Nintendo detiene il 33% delle quote societarie del gruppo The Pokemon Company, sviluppatore del gioco Pokemon Go. Nonostante la quota minoritaria, Nintendo ha comunque potere all’interno della società ed il 33% è stato sufficiente per garantire all’azienda un incremento del suo valore. Gli investitori sono molto fiduciosi circa il futuro di Pokemon Go e sono in attesa di interessanti sviluppi in ambito promozionale: il gioco offre differenti possibilità di sponsorizzazione e se l’azienda saprà sfruttarle potrà generare un grande profitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *