Partita IVA, il nuovo governo varerà un sostegno ai liberi professionisti

partita-iva-notizieMolti degli analisti politici hanno visto nel voto del Referendum di domenica scorsa, un voto di protesta giunto soprattutto dal popolo delle partite IVA, un gruppo di oltre 5 milioni e mezzo di persone sempre più arrabbiato.

Purtroppo negli ultimi anni le partite IVA sono state dimenticate un po’ da tutti i governi, che hanno concentrato le misure e gli interventi sui pensionati ed i lavoratori dipendenti pubblici e privati.

Soprattutto il Governo Renzi aveva fatto degli interventi da 80€ un suo punto di forza, di fatto escludendo quasi del tutto dalla platea i lavoratori con partita IVA.

Anzi, su uno dei problemi che la tanto odiata Riforma Fornero aveva cercato di introdurre delle soluzioni concrete, le false partite IVA, il Governo Renzi era riuscito a fare addirittura peggio, di fatto facendone aumentare il numero eliminando il principio di presunzione di subordinazione.

I NUOVI GOVERNI DOVRANNO AUMENTARE IL SOSTEGNO DALLE PARTITE IVA

Ora per nuovi Governi urge un drastico cambio di rotta, e sarà necessario mettere questi lavoratori al centro delle politiche di Governo, trattandosi di un gruppo in continua crescita negli ultimi anni e sempre più agguerrito e pronto ad usare il voto come arma di protesta.

Le analisi tecniche parlano chiaro, il numero dei lavoratori dipendenti andrà via via diminuendo, colpa soprattutto della crisi ma anche della tecnologia, ed il numero dei lavoratori autonomi e professionali, prestatori di servizi andrà ad aumentare sempre più.

Urgono politiche di Governo che vengano incontro a questi lavoratori troppo spesso dimenticati, come politiche fiscali progressive, ammortamenti, sgravi fiscali, alleggerimento della contribuzione previdenziale e molto altro ancora.

Il popolo delle partite IVA ha parlato, ora non sarà più possibile non tenerne conto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *