Quali sono i broker autorizzati per il trading online?

Fare trading online è sempre più facile al giorno d’oggi perché le piattaforme a disposizione sono davvero molte. Tuttavia è necessario, anche per questo motivo, stare attenti a non capitare nelle mani di qualche imbroglione o di qualche broker non autorizzato e non competente, che potrebbe essere una rovina per l’investimento.

Infatti la presenza di tantissimi portali online è anche un’occasione golosa per le persone che non hanno mai fatto trading in vita loro ma si buttano lo stesso in questo mercato. Questo però può essere dannoso per coloro che invece vi vogliono investire.

Bisognerebbe sempre operare con Broker autorizzati CONSOB, che sono broker che hanno ricevuto una apposita autorizzazione. Possono, talora, essere più costosi rispetto agli altri ma almeno sapete che agiscono nel rispetto delle regole e delle normative, e soprattutto non cercheranno di imbrogliarvi.

Attenzione: un broker non iscritto nella lista CONSOB non è necessariamente illegale, però comunque è sinonimo di correttezza, di trasparenza, di legalità. Insomma è sempre preferibile affidarsi ad un professionista che abbia ricevuto l’autorizzazione che non rischiare con uno che invece non l’abbia ricevuta.

Esiste un sistema di regolamentazione delle attività finanziarie innanzitutto a livello europeo, e poi anche a livello italiano, in particolare la disciplina in questione è dettata dalla CONSOB che è la nostra autorità di vigilanza. I broker autorizzati, innanzitutto, si trovano sul sito ufficiale della CONSOB dove sono elencati tutti i broker di servizi finanziari in Italia che hanno ricevuto l’autorizzazione. Il nostro consiglio, prima di affidarsi a qualsiasi broker, è di fare un giro su questa pagina e controllare se è presente o meno nella lista della CONSOB ed in caso contrario, di non approcciarvi.

I broker autorizzati CONSOB sono più sicuri perché si tratta di una scelta che permette una forma di tutela in più rispetto a quella della legge, perché questi broker aderiscono alla direttiva MIFID che ha instaurato delle linee guida precise per tutta l’Unione Europea.

La prima cosa da fare quando ci si approccia alla piattaforma è controllare se ha l’autorizzazione. Il modo più semplice di effettuare il controllo è recarsi sulla pagina Chi Siamo e quindi controllare le informazioni dell’organismo che ha dato l’autorizzazione, l’anno e il numero della stessa.

Seguite anche il vostro fiuto e se volete controllate anche le recensioni del sito, ma sappiate che comunque rivolgersi ad un broker autorizzato è la cosa migliore da fare. Non una garanzia di successo nell’investimento, ma almeno sapete di investire con un organismo regolamentato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *