La Bce non cambia i tassi, fisso il costo del denaro

Si è tenuta la prima riunione BCE post-Brexit, la quale si è conclusa con la scelta della Banca Centrale Europea di lasciare invariati i tassi di interesse.

Restando immutati i tassi, anche il costo del denaro non ha subito variazioni ed è rimasto stabile al minimo storico. Questa possibile scelta della Banca Centrale Europea era stata prevista dalla maggior parte degli analisti di mercato, i quali non ritenevano probabile che la BCE scegliesse di intervenire sul costo del denaro nella prima riunione dalla vittoria del SI al referendum della Gran Bretagna.

Il tasso principale resta quindi fisso allo 0%, minimo storico, il tasso di rifinanziamento marginale resta stabile a 0,25%, mentre il tasso sui deposito resta fissato a -0,40%.

La BCE ha approvato, per ora fino al mese di Marzo del 2017, il programma di acquisti per 80 miliardi di euro ogni mese. Gli investitori restano in attesa della prossima riunione della Banca Centrale Europea per vedere come procederà la ripresa dell’economia dell’Eurozona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *