Buoni fruttiferi postali in scadenza al 31 dicembre del 2016, Federconsumatori mette in guardia contro la diminuzione dei rendimenti

poste italianeContinua la campagna di Federconsumatori Bergamo contro la diminuzione dei rendimenti sui buoni fruttiferi postali, applicata da Poste Italiane sui buoni acquistati dopo il primo luglio 1986. La questione è da tempo al centro di aspre polemiche tra l’associazione dei consumatori ed il Gruppo guidato da Francesco Caio, giudicato colpevole di aver abbassato i rendimenti dovuti rispetto ai termini contrattuali prefissati.

La faccenda è alquanto spinosa, perché i buoni fruttiferi con scadenza trentennali saranno presto liquidati, dopo la scadenza naturale del 31 dicembre del 2016.

La liquidazione dei buoni è al centro di un contenzioso giudiziario, il cui criterio è già stato considerato illegittimo dal Tribunale di Bergamo e dall’Arbitro Bancario Finanziario sia di Roma che di Milano.

Ovviamente Federconsumatori continua a chiedere la liquidazione delle posizioni, come previsto dai termini di contratto firmati dai risparmiatori e non attraverso le modifiche apportate da Poste.

BUONI FRUTTIFERI POSTALI: CONTESTARE IL PAGAMENTO DEI RENDIMENTI, ATTENTI ALLE LIBERATORIE

Federconsumatori avverte chiunque abbia sottoscritto dei buoni fruttiferi postali, dopo il primo luglio 1986, a richiedere chiarimenti direttamente all’associazione dei consumatori, in modo da chiarire ogni posizione.

In caso si abbia bisogno di incassare i buoni, è necessario non firmare la liberatoria verso Poste Italiane, altrimenti sarebbe impossibile intraprendere qualsiasi tipo di azione legale contro il gruppo.

Il consiglio è di non riscuotere e di rivolgersi subito a Federconsumatori, oppure in caso di incasso è necessario aggiungere una dichiarazione sulla liberatoria, specificando che il prelievo del rendimento del buono fruttifero, non esclude il titolare dello stesso da ulteriori interventi successivi di tipo legale, e che si tratta semplicemente di un acconto sulla somma dovuta da Poste Italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *