Piazza Affari la peggiore d’Europa. Pesano le perdite dei titoli bancari dopo gli andamenti positivi degli ultimi giorni

borsa europeaPiazza Affari chiude in rosso a meno con il FTSE MIB a -0,57%, soprattutto a causa dei titoli bancari, che affossati dalla vicenda Mps vanno tutti giù. Oltre al crollo del Monte dei Paschi di Siena in seguito alla mancata proroga sui termini per la ricapitalizzazione, vanno male Unicredit -2,42%, Mediobanca -2,82% e Banco Popolare di Milano che perde il 3,49%.

La Borsa italiana è l’unica Borsa europea in rosso oggi, mentre vanno bene tutte le altre con Parigi che guadagna lo 0,88%, Madrid a più 0,34% e Francoforte a +0,40%.

Si tratta di una situazione che sta iniziando a risentire della mancanza di un intervento diretto sul tema banche, che continua a penalizzare fortemente sia il Paese che i Piazza Affari.

Anche se Mario Draghi ha blindato l’Italia con il Quantitative Easing fino a dicembre del 2017, la situazione delle banche italiane rischia veramente di esplodere, a meno di interventi rapidi e concreti.

PIAZZA AFFARI OGGI: SITUAZIONE DELLE BANCHE ITALIANE IN PEGGIORAMENTO

I problemi delle banche italiane sono noti ormai da molto tempo, e quello che serve, come più volte ribadito un po’ da tutte le parti, è un intervento del Governo serio ed efficace.

Certo adesso la situazione non è delle migliori, ma un Governo provvisorio potrebbe avere quel coraggio politico necessario per risolvere la questione, anche con i tanto odiati aiuti di Stato.

In questo caso l’ideale sarebbe un Governo provvisorio guidato dal Ministro dell’Economia Padoan, ben visto sia dai Mercati che dalle banche.

La questione importante e non più rinviabile è risolvere una volta per tutte le criticità delle banche italiane, e far ripartire l’intero sistema economico. Speriamo che le forze politiche in campo abbiano la lungimiranza di non rinviare più il problema.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *