Prestiti per studenti: ecco tutte le novità del momento

Al fine di accedere ad un prestito, i richiedenti devono di norma presentare delle precise garanzie all’ente erogatore, prima fra tutti la busta paga o una prova di un reddito regolare. Tuttavia, è bene sapere che anche chi non appartiene alla categoria dei lavoratori può ottenere una somma di denaro dalla banche: stiamo parlando dei prestiti per studenti, come quelli di Unicredit e di Intesa Sanpaolo.

prestiti studentiNegli Stati Uniti è prassi comune per gli studenti universitari richiedere ed ottenere un finanziamento per coprire le spese accademiche, che si rivelano assai onerose ma che consentono di conseguire un titolo di studio immediatamente spendibile nel mercato del lavoro. Una parte della retribuzione dei primi anni di lavoro viene poi destinata a ripianare il debito con l’istituto bancario che ha erogato il prestito. Sebbene in Italia il sistema pubblico universitario sia più accessibile, anche gli studenti del nostro paese devono andare incontro a notevoli spese derivate dall’acquisto dei testi, il vitto e l’alloggio, specie per gli universitari fuori sede. Ecco allora che alcuni istituti propongono delle linee di credito flessibili e a tasso agevolato rivolte ai giovani studenti.

Unicredit ad Honorem” è il nome del prestito offerto da Unicredit, destinato non solo a chi frequenta un corso accademico ma anche a chi deve affrontare le spese per un corso di formazione. Una caratteristica di questo finanziamento è la possibilità di usufruire di un cosiddetto “periodo di grazia” che può protrarsi fino a due anni: durante questo arco di tempo, susseguente alla conclusione degli studi, la restituzione delle rate verrà sospesa, in modo tale da permettere ai neo-laureati di dedicarsi alla ricerca del primo lavoro senza subire pressioni finanziarie.

Banca Intesa Sanpaolo propone invece il “Per te Prestito con lode”, che presenta un tasso interessante del 4%. Anche in questo caso, i contraenti potranno beneficiare di una sospensione temporanea del pagamento rateale, che potrà estendersi fino a 48 mesi. Al fine di ottenere il finanziamento, occorrerà essere sempre in regola con gli esami e dovranno essere presentati ulteriori requisiti, che potranno essere reperiti nel foglio illustrativo consultando il sito internet ufficiale dell’istituto di credito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *