Prestiti personali Credem 2016

Se state cercando della nuova liquidità con la quale acquistare una nuova macchina, arredare casa, pianificare un bel viaggio o sostenere qualsiasi proprio progetto personale e familiare, una buona risposta ai vostri auspici potrebbe essere rappresentato da Avvera, un finanziamento personale di Credem disponibile in due diverse versioni e utile per poter disporre della liquidità sufficiente a realizzare tutti i propri desideri o… quasi. Ma come funziona il prestito Avvera? E quali sono le le sue caratteristiche? Cerchiamo di vederci un pò più chiaro, passando in rassegna tutte le principali specificità di questa linea di credito, a beneficio di tutti gli attuali o i potenziali clienti di Credem!

Prestito personale Avvera: tutte le caratteristiche

Il prestito personale Avvera è il finanziamento personale “ordinario” disponibile da Credem per poter sostenere tuttel e proprie spese personali o familiari, senza dover necessariamente presentare un giustificativo / preventivo. Ecco tutte le principali caratteristiche di prodotto:

  • Importo ottenibile: l’importo che è possibile ottenere attraverso il prestito personale Avvera può essere compreso tra un minimo di 3.000 euro e un massimo di 30.000 euro.
  • Durata del credito: il piano di ammortamento del prodotto si aggira tra un minimo di 24 mesi e un massimo di 120 mesi, ai quali è tuttavia possibile aggiungere un periodo di preammortamento di massimo 5 mesi.
  • Tasso: il tasso di interesse applicato al prestito Avvera è necessariamente fisso, garantendo così al cliente dell’istituto di credito la possibilità di restituire rate di importo sempre certo e costante, fino alla naturale o anticipata estinzione del rapporto di debito. Attualmente, da fogli informativi, la misura massima del tasso fisso di interesse nominale annuo è fissata nel 10,90%.
  • Altri costi: per poter valutare correttamente l’onerosità del prodotto, non è sufficiente tenere in pur opportuna considerazione l’entità del tasso. Le spese per la stipula del contratto che rientrano all’interno del calcolo del TAEG riguardano infatti anche le commissioni di istruttoria, nella misura dell’1% dell’importo richiesto con un massimo di 300 euro. Viene inoltre applicata una imposta sostitutiva dello 0,25% dell’importo finanziato per i finanziamenti di durata superiore a 18 mesi. Non sono invece previste spese per la gestione del rapporto, spese di incasso rata e spese per le comunicazioni previste dalla legge.
  • Rimborso anticipato: in qualsiasi momento è ammesso il rimborso anticipato del debito residuo. Da fogli informativi, emerge come Credem possa ottenere un indennizzo calcolato sulla base del capitale rimborsato. L’indennizzo non può comunque superare l’1% dell’importo rimborsato in anticipo se la vita residua del contratto è superiore a un anno, o lo 0,5% nel caso in cui la vita residua del contratto sia pari o inferiore a un anno. In ogni caso, l’indennizzo non è dovuto se il rimborso anticipato viene effettuato per importi non superiori a 10 mila euro.
  • Assicurazioni: il prestito personale è facoltativamente accompagnabile da una polizza assicurativa stipulata con Credem o con altre compagnie assicurative. Nell’ipotesi di abbinamento del prestito personale Avvera con un servizio assicurativo fornito da Credem, il cliente potrà scegliere tra la Protezione Prestito Credemvita e la Protezione Prestito Credemassicurazioni. Nella prima ipotesi, ci si garantirà il rimborso del capitale assicurato in caso di decesso dell’assicurato; nella seconda ipotesi invece ci si garantirà il rimbroso del capitale assicurato in caso di invalidità totale permanente da infortunio o da malattia, o il rimborso di alcune rate in caso di inabilità. Le due polizze sono altresì sottoscrivibili contemporaneamente.

Prestito personale Avvera Maxi: un prestito extra large!

Oltre al prestito personale Avvera, il cliente di Credem potrebbe richiedere la sua versione “Maxi“. Le caratteristiche variano leggermente rispetto a quelle del prestito Avvera, soprattutto per quanto concerne l’importo ottenibile.

In particolare, l’importo totale del credito oscillerà tra un minimo di 31 mila euro e un massimo di 75 mila euro, da rimborsare in un periodo di tempo compreso tra i 24 e i 120 mesi (ai quali, anche in questo caso, si potranno aggiungere 5 mesi di preammortamento). Per quanto concerne le altre caratteristiche, non cambia il tasso di interesse (fisso nella misura massima del 10,90%), così come le commissioni di istruttoria, pari all’1% (ma in questo caso l’importo massimo delle spese di istruttoria sale a 500 euro, contro i 300 euro della versione precedente) e l’imposta sostitutiva (0,25%).

Cessione del quinto Credem

Chi lo desidera può inoltre scegliere di ottenere un prestito da Credem attraverso la cessione del quinto del proprio stipendio o della propria pensione. Attraverso tale forma di finanziamento sarà possibile ottenere tra un minimo di 3.000 euro e un massimo variabile in funzione della quota mensile ceduta. Il programma di rimborso non potrà eccedere i 10 anni, con condizioni di onerosità principalmente rappresentate dall’applicazione di un tasso annuo nominale massimo del 16,50%.

Carta rateale EGO

Un’altra forma di finanziamento personale ottenibile attraverso Credem è la titolarità della Carta Ego Facile, una carta di credito rateale che permetterà alla clientela dell’istituto di credito di poter ottenere anche un anticipo di conte sul proprio conto. La carta è altresì dotata del nuovo sistema di pagamento contact less che permette di accedere a uno shopping sempre più facile e veloce: sarà infatti sufficiente avvicinare la carta di credito al lettore, attendere un segnale acustico e il pagamento (per importi inferiori ai 25 euro) verrà effettuato immediatamente.

Per quanto attiene le principali caratteristiche della carta, ricordiamo che la tessera è sempre gratuita se la si utilizza per almeno 750 euro all’anno. Il cliente Credem avrà sempre la possibilità di scegliere quanto rimborsare ogni mese tra un minimo e un massimo predeterminati, e poter accreditare direttamente sul proprio conto corrente fino a 1.500 euro, senza spese, mediante il servizio Contante Subito. I titolari della carta EGO potranno altresì accedere a Prestincarta, un finanziamento da 12 a 48 mesi, senza spese.

Per poterne sapere di più vi consigliamo di consultare il sito internet credem.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *